sabato , 24 giugno 2017

CV VALENTINA CAGGIO

nata a Faenza il 28/11/1977

L’animo mio carnale

Un corpo forte e fragile. Questo ciò che mi affascina: corpi forti e fragili allo stesso tempo.

Forza emotiva del corpo. Ascolto del corpo. Di quello degli altri. Coscienza del corpo. Memoria del corpo.

Un teatro fisico, fatto di pelle, sudore, rughe, bellezza. Un teatro focoso, fatto di fuoco, di passione, scatto, calore, fatica, impulso, grande volontà. Coraggioso. Urgente. Un po’ divertente. Necessario.

Grazia.

Una disciplina per il cuore. Fondamentale nel vero senso del “fondamento/avvio per…”.

Valentina Caggio

 

Formazione _ Pratico la danza dal 1984.

Dalla danza classica ho imparato la disciplina, l’impegno, l’importanza della ripetizione, lo studio del dettaglio, la resistenza alla fatica e la tensione alla perfezione. Mi sono dedicata poi, soprattutto, alla danza contemporanea; tra i tanti con cui ho studiato, i percorsi che più sono stati importanti, sono stati quelli condivisi con Carolyn Carlson, Larrio Ekson, Michele Abbondanza e  Antonella Bertoni.

Nienke Reehorst e Inaki Azpillaga mi hanno trasmesso uno sguardo nuovo sulle molteplici possibilità del corpo.

Per sette anni sono stata al centro Studi Danza Moderna Creativa CHOREA,  d.a.  Nicoletta Sacco, frequentando corsi di tecnica, composizione, creatività, scomposizione, improvvisazione.

Mi sono avvicinata alla danza butoh con Ko Murobushi, pratico ashtanga yoga e qi gong.

Alla mia formazione costante hanno contribuito la mia famiglia, danzatori e coreografi di danza contemporanea, attori e insegnanti di teatro, musicisti, poeti, narratori, pittori, scultori. Mi sono avvicinata alla musica con il percussionista Igor Niego e il sassofonista Francesco Valtieri; studio storia dell’arte con Francesco Caggio e la prof.ssa Maria Grazia Morganti.

Ho iniziato un percorso di teatro sensoriale al buio “Alice nel buio delle meraviglie” insieme a  Damiano Folli, con vedenti e non vedenti.

Ho partecipato a Choreographic Collision, percorsi coreografici con la direzione artistica di Ismael Ivo alla Biennale Danza di Venezia 2007, lavorando con Ismael Ivo, Lutz Gregor, Ted Stoffer, Jacopo Godani, Reinhild Hoffmann e Mi Na Yoo.

 

Esperienze come danzatrice e coreografa

Dopo l’esperienza con Michele Abbondanza e Antonella Bertoni (STUDIO PER L’EX-LAZZARETTO, Ravenna 1996 e A SCUOLA DI PROVE al Festival OrienteOccidente 2007); con la compagnia Chorea (L’ISOLA DENTRO nel 1999 a Danza da Bruciare, Roma; Teatro in Campo e in Isola, Venezia; Festival Claque, Catania; LA DONNA PIANTATA 2003; COMPIANTO, Bologna 2003); con Gerardo Lamattina  (CONTRA-PASSO 2001); con Monica Francia (ICONA 2004), con il percussionista Francesco D’Auria (RADICI 2004, ReggioEmiliaDanza)

 

sono cofondatrice nel 2004 della Compagnia IRIS, con le seguenti produzioni:

2013

  • LA FORMIDABILE PASSEGGIATA DI UNA DANZATORE CALVO, con il gruppo LA FORMIDABILE COMPAGNIA POPOLARE.

2012

  • LA FORMIDABILE MEMORIA DI UNA DANZATORE CALVO, con il gruppo LA FORMIDABILE COMPAGNIA POPOLARE, formatosi a seguito del laboratorio Corpo e Azione
  • ANGERNOMORE#2 insieme al pittore Giuseppe Fornoni, al festival Coreografiadarte III edizione, Milano.
  • I VISIONARI_ under construction, in collaborazione con i musicisti Donato D’Antonio e —-, ispirato dall’opera di Mimmo Paladino al MIC di Faenza
  • NON NECESSARIAMENTE LA PRIMA SCELTA, al festival WAM!
  • L’INCREDIBILE MEMORIA DI UN DANZATORE CALVO, primo lavoro della compagnia IRIS con il gruppo di performance contemporanea popolare, formatosi dall’incontro delle persone al nostro seminario CORPO E AZIONE
  • ANIMATOMIA, interazione tra l’atto poetico della compagnia e la ceramista F.Pancino, a Villa Abbondanzi,Faenza.
  • EX-MOF, performance in site specific per il festival URBANICA di Ferrara, Valentina Caggio e Paola Ponti insieme agli architetti Laura Bulzaga e Anna Checchi.

2011

  • MCZ, evento finale del laboratorio Muovere Corpi come Zolle, ideato insieme a Paola Ponti, al festival WAM a Faenza.
  • RHYTHMICAL SIN , produzione Festival COff
  • D’ACQUA, danza all’asta nei luoghi d’acqua della città di Faenza, per la campagna refendaria
  • IL CASTELLO INTERIORE, all’interno di Exempla Virtutis, Bagnacavallo_Ra
  • ANGERNOMORE, al Festival d’arte contemporanea di Faenza e al festival URBANICA a Ferrara.

2010

  • EYES WINE SHUT, performance in urbano, Torino
  • FERTILE, in collaborazione con lo scultore Mauro Mamini Ferucci e la poetessa Anna Maria Carroli.
  • CHAIRS, azione non violenta contro la pena di morte, Museo Internazionale delle Ceramiche, Faenza RA.
  • FLORAZIONE, azione non violenta contro la lapidazione, Faenza
  • CONTEMPO, per COff, al Museo Internazionale della Ceramiche, alla bottega di Mirta Morigi, alla bottega di Mauro Mamini, Faenza.
  • EMILIA ALTAFRONTE, al Medicine Theatre, New York.
  • ERO, alla Casa del Teatro, Faenza RA, al festival IN CORSO D’OPERA, parco della Pieve di San Giovanni in Triario_Minerbio, BO.

2009

  • ERO, al CACOfest, Marina Romea RA; a CHE DANZA VUOI?, Teatro Greco Roma.
  • DI QUASI, a SantarcangeloIMMENSA, a Martelive, Roma
  • ALICE NEL BUIO DELLE MERAVIGLIE (percorso sensoriale al buio al Teatro Rosaspina di Montescudo _RN per il festival ART’È Arte senza limiti, in collaborazione con la Provincia di Rimini e L’arboreto Teatro Dimora).
  • EROS, alla Casa del Teatro, Faenza RA; Avvertenze generali, Roma.
  • Ideazione e azione del percorso sensoriale al buio IL SALONE DELLE MERAVIGLIE presso l’azienda Unix, Padova.

2008

  • GUSTAMI, gioco performance culinario a Enologica, Faenza RA.
  • DI QUASI, The sense of body, Teatro San Leonardo, Bologna; al XI Convegno    Annuale del Comitato di Bioetica degli Ospedali Riuniti di Bergamo; al Mulino d’Amleto, Rimini; al festival Muzac, Ferrara; Casa del Teatro, Faenza RA.
  • IL SALONE DELLE MERAVIGLIE presso l’azienda Unix, Padova.
  • SIA, Chiesa del SS. Crocifisso, Faenza RA.

2007

  • DI QUASI, a Fabrica Tanze al Teatro Manzoni, Sesto S.Giovanni, Milano.
  • DI QUASI IMPOSSIBILE NON C’È QUASI PIÙ NULLA, al Teatro Binario di Cotignola, all’Arboreto di Mondaino, a Finestre di Teatro all’Arena Bacchelli Bologna; al festival LA MANIFATTURA Bologna, a La Casa dei Risvegli, Bologna.
  • IL SALONE DELLE MERAVIGLIE presso l’azienda Unix, Padova.
  • IN TRASFORMAZIONE a Santarcangelo festival.
  • PIERINO E IL LUPO…DANZANO, produzione Iris in collaborazione con La Valigia dei Suoni, spettacolo per persone dai 4 anni in su, nelle manifestazioni “LIBRI A CATINELLE” a Castelbolognese-Ra e “IL PIACERE DI LEGGERE” in Pinacoteca a Faenza-Ra.

2006

  • È L’AMORE CHE FA GIRARE IL MONDO, realizzata con i pazienti di un centro diurno psichiatrico degli Ospedali Riuniti di  Bergamo, Sala Piatti a Bergamo.
  • DI QUASI IMPOSSIBILE NON C’E’ QUASI PIU’ NULLA; Festival Ammutinamenti, Ravenna; Festival Interferenze, Teramo.

2005

  • SIA, al convegno “Recitare le immagini” Bagnacavallo-Ra.
  • Performance IN-TRASFORMAZIONE, a Venezia per il Carnevale.
  • NON MI LASCIARE, LASCIAMI ANDARE, alla Casa del Teatro,Faenza-Ra, Teatro Rasi-Ravenna.
  • ACQUA all’inaugurazione della mostra Acqua, Brescia.

2004

  • Coreografa per lo spettacolo A PROPOSITO DI ROMEO E GIULIETTA ideato da V.Ottolenghi e A.Cannistrà, produzione Ater/Fnasd.
  • PER L’AMORE al Teatro Fellini di Faenza, nel suggestivo scenario della Rocca di Riolo Terme, al festival Danzaoltre a Calenzano-Fi, al festival Corposamente, Filetto -RA.
  • Partecipo al festival RED (Reggio Emilia Danza) con le coreografie L’ISOLA DENTRO  (produzione Chorea) e RADICI.
  • Partecipa al festival Lavori in pelle, Alfonsine _Ra, con le coreografie MINOTAURUS e PER L’AMORE, produzione Iris.
  • Prendo parte alla performance ICONA di M.Francia.
  • NON MI LASCIARE,LASCIAMI ANDARE per il festival Ammutinamenti-Ra.
  • Danzo nel film Dance like no one is watching di Joseph Tito.
  • INTRASFORMAZIONE a Firenzuola-Fi.
  • Danzo con la compagnia Musici Errantes.

2003

  • Danzo per lo spettacolo PINOCCHIO diretto da Arturo Cannistrà – produzione Ater/Fnasd.
  • Danzo per lo spettacolo  SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE nella giornata organizzata da Vittoria Ottolenghi , diretto da Arturo Cannistrà – produzione Ater/Fnasd .
  • Curo la coreografia COMPIANTO, produzione Chorea, prendendo spunto dal Compianto di Cristo morto di Nicolò dell’Arca, presso la Chiesa di  Santa Maria della Vita a Bologna.
  • Crea e danza la coreografia  1 GIUGNO 2001 sulla banalità del male e della guerra esterna ed interna a noi.
  • Danzo in un evento di improvvisazione con i jazzisti Francesco D’ Auria e Maurizio Aliffi  a Santa Maria in Romeno, Arezzo.
  • Danzo in LA DONNA PIANTATA, produzione Chorea alle Manifestazioni  “Danza da Bruciare”, Roma e Lavori in pelle ad Alfonsine – RA.
  • Coreografa nell’evento LA NATIVITA’ diretto da Arturo Cannistrà- produzione Ater/Fnasd.

2002

  • PORTO performance di danza urbana con la regia di Giannalberto De Filippis.
  • MINOTAURUS tratto dall’omonimo racconto di Dürrenmatt al festival Corposamente 2002.
  • Danzo al “ 5° Takla Improvising “  Evento di improvvisazione e interazione fra le Arti – Villa Pallavicini a Milano.

2001

  • Creo la coreografia di ABOLEO ET EXPIO sul rapporto nemico-amico.
  • Prendo parte alla performance CONTRA-PASSO di Gerardo Lamattina.
  • Danzo e coreografo ANIMMEF, al festival Corposamente.

2000

  • Partecipo alla rappresentazione IMPULSI di Nienke Reehorst con un gruppo di disabili.
  • Creo la coreografia CHANT D’EXIL sulla tragedia berbera, SORPRESA sui popoli senza terra e la deforestazione.
  • Danzo in CIUMARA coreografia contro ogni barbarie.
  • Danzo e coreografo LA CARIATIDE CADUTA prendendo spunto dall’anonima statua di Rodin.
  • Approfondisco lo studio de LE SACRE DU PRINTEMPS di Strawinsky partecipando a drammatizzazioni su di esso con l compagnia CHOREA.
  • Danzo in OMAGGIO A MILUTIN coreografia di Nicoletta Sacco.

1997

  • NASCOR: la mia prima coreografia di danza contemporanea al CHOREA per un evento legato alla festa delle donne organizzato dall’Assessorato alla Cultura di Bologna.

 

Dal 1984 al 1997

Dall’età di sette anni ho iniziato a ideare e fare spettacoli, in casa, in strada, per il quartiere, per il mio paese. Uno ogni Natale, uno ogni estate. Non ci sono riprese o foto o programmi di sala che lo attestino, ma memoria di persone; l’impegno e la passione erano i medesimi  di oggi.

 

Esperienze nell’educazione attraverso il corpo e il movimento

Quello che mi urge trasmettere ai bambini è il fare esperienza, è l’attenzione, è l’ascolto. Per me è importante che le persone, anche a tre anni, abbiano  coscienza del proprio essere, di chi sono; abbiano consapevolezza del proprio corpo e delle proprie azioni. Lavoro per portare Bellezza ai bambini e che pure loro la portino. Mi interessa riuscire a dare strumenti per sviluppare la immaginazione e la creatività di ognuno, importantissime nella formazione dell’individuo; sempre attenta però all’importanza del gruppo, non siamo soli nè più importanti degli altri. Il mio lavoro parte da cosa io amo e provo così a contagiare i bambini nell’avventura della loro crescita; io insegno danza, dove il corpo diventa simbolo, i gesti parlano della nostra interiorità, il movimento diventa un allenamento soprattutto per la nostra parte spirituale.

Dal 2003 conduco laboratori di danza rivolti a bambini:

  • dell’Asilo Nido
  • della Scuola dell’Infanzia
  • della Scuola Primaria
  • della Scuola Media Inferiore (teatro sensoriale)
  • in ludoteche
  • alla PinAC di Rezzato (Bs) con la pittrice Laura Marazzi

 

  • Dal 2006 idea spettacoli fatti coi bambini, sia della Scuola dell’Infanzia che della Scuola Primaria.
  • Dal 2006 laboratori per bambini e genitori insieme, sia della Scuola dell’Infanzia che della Scuola Primaria.
  • Dal 2009 conduce corsi di formazione per gli educatori del Nido e per gli insegnanti  della Scuola dell’Infanzia.
  • Dal 2008 tiene laboratori per bambini fino a 3 anni e loro mamme presso l’ICAM a Milano, struttura del carcere S.Vittore, dove vivono le detenute con i loro figli.
  • Nel 2007 ideazione e organizzazione del Castelbolognese Dance Festival, prima rassegna italiana dove i giudici sono anche bambini.

 

In specifico:

cerco di applicare quello che mi ha insegnato la mia famiglia, condivido le idee pedagogiche del prof. Francesco Caggio,

inoltre ho studiato per 7 anni con Nicoletta Sacco (danza moderna-creativa), seminari di danza educativa per bambini con Franca Zagatti; ho frequentato il Primo corso di Addetto alla didattica dell’espressività corporea organizzato dalla Provincia di Ravenna, tra gli altri con gli insegnanti: Marinella Santini(giocodanza), Grazia Scorza(danza creativa), Claudia Palombi(teatro e uso della voce per bambini), Valeria Morselli (giocoteatro), Laura Fanetti(propedeutica alla danza). Sono abilitata all’insegnamento del metodo CorpoGiochi   di Monica Francia per le classi I e all’insegnamento di  GiocoDanza   di Marinella Santini.

Aggiornamenti sulla didattica presso il Centre Chorégraphique National di Roubaix Nord-Pas de Calais, con la direzione artistica di Carolyn Carlson e i docenti  Pascal Minam-Borier e Georgina Ramos. Incontri sulla didattica con i docenti del Centre National de la Danse di Pantin.

2013

Laboratori per bambini alla Scuola Primaria Ginnasi a Castelbolognese, temi sviluppati da Pinocchio di Collodi.

Laboratori per bambini alla Scuola Primaria Francesco Berti“ a Bagnacavallo- Ra. Realizzazione dello spettacolo ACQUA; con i bambini delle classi IV al Teatro Goldoni di Bagnacavallo.

Corsi di formazioni per il Progetto Riccione: Scuola Beni Naturali Ambientali Culturali, a cura del Centro di documentazione delle esperienze educative e sociali, riconosciuto dalla Provincia di Rimini come Polo Specialistico all’interno della qualificazione del sistema scolastico, un’iniziativa attivata a partire dall’anno 1983 dal Comune di Riccione, per le scuole  dell’Infanzia Fontanelle, Mimosa, Savioli e Ventena.

2012

Laboratori per bambini alla Scuola Primaria Ginnasi a Castelbolognese, temi sviluppati dalle fiabe tradizionali.

Laboratori per bambini alla Scuola Primaria Francesco Berti“ a Bagnacavallo- Ra. Realizzazione dello spettacolo COI PIEDI PERTERRA; con i bambini delle classi III al Teatro Goldoni di Bagnacavallo.

Corsi di formazione per gli insegnanti delle Scuole comunali dell’Infanzia di Brescia.

Laboratori per gli educatori dei nidi di Fornovo, Felino e Borgo Val di Taro(Parma).

Corsi di formazioni per il Progetto Riccione: Scuola Beni Naturali Ambientali Culturali, a cura del Centro di documentazione delle esperienze educative e sociali, riconosciuto dalla Provincia di Rimini come Polo Specialistico all’interno della qualificazione del sistema scolastico, un’iniziativa attivata a partire dall’anno 1983 dal Comune di Riccione, per le scuole  dell’Infanzia Fontanelle, Mimosa, Savioli e Ventena.

2011

Laboratori per bambini alla Scuola Primaria Ginnasi a Castelbolognese, invito alla lettura: l’Odissea di Omero, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare di L. Sepúlveda.

Laboratori per gli educatori dei nidi di Fornovo, Felino e Borgo Val di Taro(Parma).

Laboratori per bambini alla Scuola dell’Infanzia a Casola Valsenio e Dente di Leone a Faenza.

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

Laboratori per bambini insieme alla pittrice Laura Marazzi, all’interno della rassegna PinAC PARCO, Rezzato (Bs).

2010

Laboratori per bambini alla Scuola dell’Infanzia Camerini Tassinari e Scuola Primaria Ginnasi a Castelbolognese. Alla scuola dell’Infanzia Casa Bellini a Faenza.

Laboratori per bambini alla Scuola dell’Infanzia di via Monterotondo e di via Porpora a Milano, spettacoli dei bambini di entrambe le scuole.

Laboratori per gli educatori dei nidi di Cossato, Vigliano Biellese, Vallemosso (Biella).

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

 2009

Laboratori per gli educatori dell’Asilo Nido organizzato dal comune di Medicina, Castel San Pietro Terme, Dozza, Mordano, Castel Guelfo (BO). Laboratori per bambini nelle seguenti scuole:

-“Scuola Primaria Francesco Berti“ a Bagnacavallo- Ra. Realizzazione dello spettacolo IL PICCOLO PRINCIPE, liberamente tratto dal testo di Saint-Exupery; con i bambini delle classi V al Teatro Goldoni di Bagnacavallo;

-“Scuola dell’Infanzia M.T. Balla Cogolli” a Mordano, Bo.

In collaborazione con Teatro Mangiafuoco laboratori nelle scuole dell’Infanzia di via Embriani a Milano. Seminari alle educatrici del nido e della scuola dell’Infanzia.

Laboratori per bambini per la “Scuola dell’Infanzia” a  Castelbolognese-Ra. Progetti rivolti a sezioni con bambini con disabilità varie; la “Scuola dell’Infanzia Panda” a Faenza-Ra con un progetto di continuità con la scuola primaria;  la“Scuola dell’infanzia statale” a Casola Valsenio-Ra; il progetto IDENTITÀ E ORIENTAMENTO.

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

Laboratori per bambini fino a 3 anni e loro mamme presso l’ICAM a Milano, struttura del carcere S.Vittore, dove vivono le detenute con i loro figli.

2008

Laboratori per bambini fino a 3 anni e loro mamme presso l’ICAM a Milano.

Coreografo NATALE AL CLAN, spettacolo per bambini fatto dai bambini.

Laboratori di teatro sensoriale rivolto ad adolescenti.

Laboratorio ARCO BALENI insieme a Laura Marazzi alla PInAC (Pinacoteca  internazionale dell’età evolutiva Aldo Cibaldi) a Rezzato- BS.

Laboratori per bambini nelle seguenti scuole:

  • “Scuola dell’Infanzia Dente di leone” a Faenza-Ra; con il progetto IDENTITÀ E ORIENTAMENTO;
  • “Scuola dell’Infanzia Panda” a Faenza-Ra con un progetto di continuità con la scuola primaria;
  • “Scuola dell’infanzia statale” a Riolo Terme-Ra; il progetto IDENTITÀ E ORIENTAMENTO;
  • “Scuola dell’Infanzia G.Rodari ” a Cosina- Ra;
  • -“Scuola Primaria Bassi” a Castelbolognese –Ra;
  • “Scuola Primaria Francesco Berti“ a Bagnacavallo- Ra. Realizzazione dello spettacolo GLI ALTRI SIAMO NOI, con i bambini delle classi IV al Teatro Goldoni di Bagnacavallo. Il tema: storie intorno alla risoluzione dei conflitti.

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

 

2007

Partecipazione con un filmato estratto dallo spettacolo DAL CHICCO ALLA FIABA a ZOOM Immagini di danza a scuola, a Roma nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, manifestazione organizzata a cura di Laura Delfini e Susanna Odevaine, in collaborazione con la DES Associazione Nazionale Danza Educazione Scuola e CHORONDE Progetto Educativo.

Compilazione con le insegnanti della Scuola dell’Infanzia zona Bentini di Faenza e della scuola Primaria Berti di Bagnacavallo del questionario “Dar corpo al corpo”, Indagine sull’immaginario del corpo nell’infanzia, in collaborazione con la DES e  il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna, i risultati elaborati esposti al convegno “Dar corpo al corpo”,  a Bologna, sulle rappresentazioni e immaginari del corpo in territorio educativo e artistico.

Laboratori per bambini nelle seguenti scuole:

  • “Scuola dell’Infanzia zona Bentini,”Faenza-Ra; con il progetto IDENTITÀ E ORIENTAMENTO;
  • “Scuola dell’Infanzia Panda” a Faenza-Ra;
  • “Scuola dell’Infanzia” a  Castelbolognese-Ra. Progetti rivolti a sezioni con bambini con disabilità varie;
  • “Scuola Primaria Bassi” a Castelbolognese Ra;
  • “Scuola Primaria Francesco Berti“ a Bagnacavallo- Ra. Realizzazione dello spettacolo, il tema IL VOLO. Realizzazione dello spettacolo, il tema DAL CHICCO ALLA FIABA.

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

 

2006

Compilazione del questionario sulla presenza della compagnia di danza Iris in territorio educativo. i risultati elaborati esposti al convegno Immaginare corpi, Incorporare immagini: artisti di danza in territorio educativo presso l’Auditorium del Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna.

 

Laboratori per bambini e genitori insieme, sia per la Scuola dell’Infanzia che per la Scuola primaria a Leno, Castelletto, Porzano (Bs) con il progetto CONOSCERSI DANZANDO, sperimentazione  del metodo DANZARE CON UN ALTRO quasi come SÈ® , rivolto a bambini e loro genitori; danze di condivisione di esperienze corporee, di esperienze con tutti i sensi, di conoscenza ed educazione attraverso il corpo.

 

Laboratori per bambini nelle seguenti scuole:

  • “Scuola dell’infanzia statale” a Riolo Terme-Ra; il progetto intitolato I COLORI DEL CORPO, interazione fra danza e disegno;
  • “Centro per l’infanzia” a Casola Valsenio-Ra; il progetto intitolato I COLORI DEL CORPO, interazione fra danza e disegno;
  • “Scuola dell’Infanzia Dente di Leone” Faenza-Ra; il progetto intitolato I COLORI DEL CORPO, interazione fra danza e disegno;
  • “Scuola dell’Infanzia zona Bentini,”Faenza-Ra; il progetto intitolato I COLORI DEL CORPO, interazione fra danza e disegno.
  • “Scuola dell’Infanzia  Cicognani, Brisighella-Ra; il progetto intitolato I COLORI DEL CORPO, interazione fra danza e disegno;
  • “Centro per l’infanzia” a Casola Valsenio-Ra. Realizzazione dello spettacolo SOGNANDO IL NATALE, il tema è l’alimentazione.

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

 

Seminari di teatro sensoriale “Alice nel buio delle meraviglie”  rivolto agli insegnanti della  Scuola Media Statale “T. Franchini” di Santarcangelo di Romagna-Rimini.

 

2005

Laboratori nelle seguenti scuole dell’Infanzia:

  • “Scuola dell’infanzia statale” a Riolo Terme-Ra; il progetto intitolato LE NOSTRE STORIE, racconto di favole, storie personali e familiari attraverso il movimento;
  • “Centro per l’infanzia” a Casola Valsenio-Ra; il progetto intitolato LE NOSTRE STORIE;
  • “Scuola dell’Infanzia Valbusa”, Classe-Ra.
  • “Scuola dell’Infanzia Via Muzio” a Milano; il progetto intitolato LE NOSTRE STORIE.
  • Laboratori nelle seguenti scuole primarie:
  • “Giovanni Pascoli” Riolo Terme-Ra; il progetto intitolato LE NOSTRE STORIE,
  • “Edmondo de Amicis”Casola Valsenio-Ra; il progetto intitolato LE NOSTRE STORIE.

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

 

2004

Insegnante di danza creativa presso la scuola di danza Le Fronde-Castel Bolognese-Ra.

Laboratori di danza creativa nelle seguenti scuole materne:

“Scuola dell’infanzia S.Potito” a Lugo-Ra; “Asilo parrocchiale” a Piangipane-Ra; “Scuola S.Giuseppe” a Castel Bolognese-Ra e “Madonna della fiducia” a Fornace Zarattini-Ra.

 

2003

Ho tenuto seminari presso le Ludoteche Comunali di Milano , quali  – Il pifferaio magico – Arcobaleno , collaborando con la pittrice Laura Marazzi per bambini da 1 a 10 anni di età.

 

Insegnamento di danza contemporanea e teatrodanza

Con la compagnia IRIS organizzo e conduco CORPO E AZIONE, corso di formazione sulla performance contemporanea a Faenza, arrivato alla sua seconda edizione.

Dal 2011 tengo lezioni di educazione alla contemporaneità per le scuole superiori di Faenza.

Laboratorio Muovere Corpi come Zolle, al festival WAM GRIGLIE a Faenza, interazione tra danza e scultura.

Laboratorio CORPOPIETRA , alla galleria d’arte contemporanea “Vero Stoppioni” di Santa Sofia (FC), interazione tra danza e scultura.

Dal 2000 insegno presso scuole di danza (presso la scuola Spazio Danza di Faenza e Le Fronde di Faenza)

seminari presso Centro Studi Danza e Arti Coreografiche a Gambettola-FC, Scuola di Balletto di Rimini, seminari di teatro sensoriale per il Comune di Riccione al festival ART’È, seminari di teatro sensoriale “Alice nel buio delle meraviglie”  al Centro Sociale Grotta Rossa di Rimini), attualmente presso Le Fronde di Castel Bolognese-Ra.

 

Esperienze in ambito psichiatrico

Lavoro perchè la danza sia pensata e vissuta anche come cura: dal 2001 tengo corsi e laboratori di teatrodanza, pensati come gruppi di salute e sanità, presso centri diurni psichiatrici  degli Ospedali Riuniti di  Bergamo e centri residenziali terapeutici per l’Ospedale Niguarda di Milano. Conduco laboratori di danza presso il centro IDEA, VARENNA e per il programma della regione Lombardia Azione Innovativa agli Ospedali Riuniti di Bergamo, progetti rivolti ad un’utenza di persone ansiose, depresse e ossessive.

In specifico

2013

Corsi di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per l’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di  Bergamo.

Laboratori di danza presso l’ambulatorio VARENNA e per il progetto Azione Innovativa _ SPDC II per l’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di  Bergamo, percorsi facenti parte la cura della depressione e dell’ansia rivolti ad adulti e per adolescenti bipolari .

2012

Corsi di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo.

Laboratori di danza presso l’ambulatorio VARENNA e per il progetto Azione Innovativa.

 2011

Corsi di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo.

Laboratori di danza presso l’ambulatorio VARENNA e per il progetto Azione Innovativa.

 2010

Proiezione del cortometraggio IN VIAGGIO al convegno  nazionale Oltre il giardino, Como, Palazzo del Broletto.

Laboratori  presso il centro IDEA per Gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Corsi di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo. Realizzazione del video UN’AVVENTURA DA PAURA con operatori e pazienti del centro, leggendo Hansel e Gretel dei fratelli Grimm.

2009 

Laboratori  presso il centro IDEA per Gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Corsi di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo.

2008

Laboratori di danza presso il centro IDEA per Gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Corsi di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo. Realizzazione del video ALBERI, lavoro intorno all’albero, inteso come metafora dell’identità.;  con operatori e pazienti del centro.

 2007

Laboratori di danza presso il centro IDEA per Gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Corsi e laboratori di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo.

Sul lavoro condotto al centro diurno all’interno del gruppo danza nell’arco di tre anni, Cristina Bellazzecca ha presentato la sua tesi di laurea “Il fare per, il fare con, il fare di… Misura e senso dell’intervento riabilitativo” in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica .

 2006

Laboratori di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo. Proiezione del cortometraggio IN VIAGGIO alla mostra collettiva con opere dei pazienti del centro alla GAMeC –Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo “Spazio ParolaImmagine”.

Proiezione del cortometraggio IN VIAGGIO al convegno  nazionale LE VIE ITALIANE ALLA RIABILITAZIONE PSICOSOCIALE:DAI MODELLI TEORETICI ALLA PRASSI della Società italiana di riabilitazione psicosociale, Cagliari.

 

Danza e coreografa la performance È L’AMORE CHE FA GIRARE IL MONDO, realizzata con i pazienti, Sala Piatti a Bergamo.

Proiezione del cortometraggio IN VIAGGIO al convegno  CURARE CON LE ARTI NEUROSCENZE E TECNICHE ESPRESSIVE della Società italiana di riabilitazione psicosociale, sezione regionale lombarda, Bergamo.

2005

  • Laboratori di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo. Realizzazione di un cortometraggio “In viaggio” con gli ospiti del Centro Diurno di v.Tito Livio.

2004

  • Corsi e laboratori di teatrodanza presso centri diurni psichiatrici per Gli Ospedali Riuniti di  Bergamo.
  • Sul mio approccio alla cura con la danza, nella cura in L’intervento con il paziente psichiatrico “nuovo cronico”-in Danzaterapia, a cura di M.Peserico, Carocci, 2004. 

2002

  • Corsi di danza in un Centro Residenziale Terapeutico per l’ospedale Niguarda di Milano. Sul lavoro condotto nell’arco di un anno, Lucia Carnovale ha presentato la sua tesi di laurea “Altri movimenti…. Possibili coreografie” in Tecniche della Riabilitazione Psichiatrica.
  • Coreografo e danzo lo spettacolo PASSI VERSO realizzato con gli ospiti del CRT di V.Besta.

2001

  • Tengo corsi di danza in un Centro Residenziale Terapeutico per l’ospedale Niguarda di Milano.

 

Esperienze nell’organizzazione di eventi

2012

Nel comitato di Faenza per Ravenna capitale europea della cultura 2019, insieme a Paola Casta, Daniela Lotta e Livia Fagnocchi, per rendere possibile la candidatura della città con l’appoggio di tutte le città romagnole. Coordino il progetto arti visive e gli eventi faentini legati alla candidatura.

Ideazione e organizzazione della rassegna Cheers a Faenza, appuntamenti di danza, teatro, musica, design, editoria.

Ideazione e organizzazione dell’ Ottobre giapponese a Spazio IRIS, il nostro immaginario intorno al Giappone, performance del pittore Frank’o, sculture di Ifigenia Papadopulu e Heriz Gorini; letteratura e musica giapponese.

Ideazione e organizzazione del festival WAM! Where Art Moves, festival di arti performative contemporanee, seconda edizione a Faenza.

Cena al buio, MEET IRIS IN THE DARK.

2011

Ideazione e organizzazione di WAM GRIGLIE la prima edizione della rassegna sulle arti performative contemporanee a Faenza, in collaborazione con Compagnia In_Ocula e Compagnia Menoventi.

Cena al buio, MEET IRIS IN THE DARK.

2009

Cena al buio presso il ristorante Harissa, Rimini.

2008

Organizzazione di A LA VIA COSÌ, evento-spettacolo allestito nel Teatro Errante dell’ERT in collaborazione con SINeTHESIS, Castelbolognese RA.

2007

Ideazione e organizzazione del Castelbolognese Dance Festival, prima rassegna italiana dove i giudici sono anche bambini.

 2006

Organizzazione seminario, spettacolo e milonga dei danzatori argentini di tango  Sebastian Arce y Mariana Montes, Javer Rodriguez y Andrea Missè, Tobias Bert y Annalisa Di Luzio, in collaborazione con Romagna Danza e Regione Emilia Romagna.

Nello staff dell’organizzazione di Ostia hip hop festival, direzione artistica Daniele Baldi.

 2005

Nello staff dell’organizzazione di Monterotondo hip hop festival, , direzione artistica Daniele Baldi.

2004

Nello staff dell’organizzazione del soggiorno a Castelbolognese (Ra) della Escuela Nacional de Arte de la Habana e  del relativo spettacolo DE CUBA:JUVENTUD,TRADICION y BAILES, , in collaborazione con Romagna Danza e Regione Emilia Romagna.

Pubblicazioni

  • Danza piccola – in MondoZero3, la rivista per la prima infanzia, maggio-giugno 2012, ed. La Scuola, pgg. 26-27.
  • Un giro, un salto, una caduta- in Bambini, marzo 2009, edizioni junior, pagg. 54-57.
  • Il lupo fa paura, ma a volte fa anche un po’ riiideere – in Bambini, marzo 2007, edizioni junior, pagg.60-63.
  • “El llop fa por, però a vegades tambè fa riiiiure una mica”, luglio/agosto 2009, sul numero 169 di “in-fànci-a”.
  • Probabilità ed imprevisti nel gioco di una vita. Riflessioni semiserie dal gruppo danza presso l’Ambulatorio Varenna  in Errepiesse, rivista su una via italiana alla riabilitazione psicosociale, n.3, dicembre 2010.  www.errepiesse.it
  • La riabilitazione nei disturbi d’ansia e nella depressione attraverso un gruppo di danza , in Errepiesse, rivista su una via italiana alla riabilitazione psicosociale, n.1, aprile 2009
  • Danzare per avere cura di sé- in Errepiesse, rivista su una via italiana alla riabilitazione psicosociale, n.1, dicembre 2007.
  • L’intervento con il paziente psichiatrico “nuovo cronico” in M. Peserico ( a cura di) Danzaterapia, Carocci, Roma, 2004, pagg. 281-287.
  • M.Schiavoni, PERFORMATIVI, Per uno sguardo scenico contemporaneo, Casa Editrice Gwynplaine Edizioni di Camerano (AN).

 

 

Interviste su

  • http://www.digicult.it/digimag/article.asp?id=1451
  • L’ANIMO MIO CARNALE, intervista per il Cacofonico, ottobre 2008, www.cacoweb.eu
  • Il Corpo che parla di sè, intervista su Il Messaggero Cappuccino, agosto-settembre 2008
  • SIA, sinossi dello spettacolo, su Il Messaggero Cappuccino, agosto-settembre 2008

 

Inserisci un commento

Scroll To Top
Descargar musica